loading...

lunedì 9 febbraio 2015

Taralli 'Nzogna e pepe

Oggi vi voglio parlare di un tarallo buonissimo napoletano, un tempo era cibo da strada, almeno io cosi lo consideravo 
Per i napoletani un tempo era un classico, fare 4 passi sul lungomare di via Caracciolo, comprare birra e taralli  c 'Nzogna e pepe e sgranocchiarli seduti   sui muretti e sul corrimano.







Oggi quest'usanza è quasi scomparsa e con essa anche i venditori di taralli, quando li compro spesso li trovo asciutti e al posto delle mandorle mettono le nocciole, sono buoni ugualmente, ma non è di sicuro la stessa cosa.

Allora proviamo a farli in casa, prima vi dovete procurare la sugna, altrimenti sostituitelo con olio o burro, ma vi dico fin d'ora che il gusto cambia.


Taralli 'Nzogna e pepe 


Ingredienti:

500 g di farina 00
250 di sugna
200 g di mandorle sgusciate 
sale. pepe
1 lievito di birra

procedimento:

in una ciotola mettiamo 100 g di farina, un cubetto di lievito di birra e formiamo una morbida pastella con l'ausilio di mezzo bicchiere d'acqua calda.
Lasciamo riposare copriamo con una pellicola da cucina  per circa  2 ore  in un luogo asciutto.



Nel frattempo mettiamo 150 g di mandorle in forno, (le altre servono per la decorazione) e lasciamole tostare per qualche minuto, dopodiché le lasciamo  li a raffreddare .
Tritiamo le mandorle che abbiamo tostato e versiamole in una ciotola con tutti gli ingredienti, impastiamo energicamente, spostiamo l'impasto su una spianatoia, iniziamo a formare tanti bastoncini 1 centimetro, poi ne prendiamo 2 e li intrecciamo chiudiamo e poniamo su ogni tarallo 3 o 4 mandorle che bagneremo in acqua per qualche minuto.



Poniamo i taralli su carta da forno, copriamo e lasciamoli lievitare per 2 ore, prima di infornarli bagnate leggermente la superficie,  cuociamoli in forno preriscaldato  a 175° per 30',  facendo attenzione a non farli bruciare.




Nessun commento:

Posta un commento